+39 02 83423800
Lun - Ven: 7:30 - 20:00 - Sab: 7:30 - 15:00
segreteria@cesmed.net
Title Image

Radiografie / RX / Esami Radiologici

Home  /  Radiografie / RX / Esami Radiologici

La radiologia tradizionale costituisce la metodica di diagnostica per immagini più classica e di più ampio utilizzo, che utilizza i raggi X, onde elettromagnetiche di frequenza molto penetrante, che sono in grado di attraversare i tessuti del corpo e di imprimersi su una lastra fotografica, creando un’immagine.

Grazie alle tecnologie sempre più nuove, i rischi connessi all’utilizzo dei raggi X sono contenuti, attraverso la riduzione della dose di raggi, erogata per ciascun esame.

Non esistono controindicazioni o effetti collaterali immediati; controindicazione assoluta è costituita esclusivamente dallo stato di gravidanza.

Attualmente la nostra radiologia è interamente digitale, con grandi vantaggi relativi principalmente alla conservazione delle immagini, alla quasi totale scomparsa delle pellicole, con riduzione drastica dell’inquinamento ambientale, ed alla possibilità di consulti ed esecuzioni di esami a distanza (teleradiologia).

Per lo studio del torace, la nostra Radiologia permette di:

  •  visualizzare malattie infettive e infiammatorie (valutandone il decorso durante e dopo la terapia)
  •  visualizzare malattie tumorali
  •  visualizzare il versamento pleurico
  •  identificare malformazioni della gabbia toracica
  •  valutare le dimensioni del cuore e dell’aorta toracica
  •  verificare la presenza di eventuali calcificazioni vascolari

 

Per lo studio dell’addome, la nostra Radiologia permette di:

  •  visualizzare calcoli renali e alle vie urinarie
  •  identificare disturbi come l’occlusione intestinale
  •  identificare perforazioni dello stomaco e dell’intestino

La nostra Radiologia esegue infine RX dei vari segmenti ossei:

  •  Rx anca
  •  Rx bacino
  •  Rx scapola
  •  Rx spalla
  •  Rx omero
  •  Rx femore
  •  Rx gamba
  •  Rx ginocchio
  •  Rx caviglia
  •  Rx polso
  •  Rx mano
  •  Rx piede
  •  Rx clavicola
  •  Rx emicostato
  •  Rx gomito
  •  Rx braccio
  •  Rx ossa nasali
  •  Rx seni paranasali
  •  Rx colonna vertebrale (cervicale, dorsale, lombare, sacrococcigea)
  •  Rx torace

Grazie all’esame radiologico, applicato ai segmenti ossei, è possibile:

  •  vedere e valutare fratture da traumi o da osteoporosi e seguirne la guarigione
  •  escludere e/o visualizzare numerose malattie tumorali
  •  evidenziare patologie come l’artrosi
  •  evidenziare alterazioni del diabete
  •  valutare le strutture ossee in relazione ad un intervento chirurgico
  •  studiare i rapporti tra le ossa, a livello dell’articolazione
  •  osservare eventuali alterazioni dei tessuti molli come calcificazioni o corpi estranei
  •  studiare, con particolari proiezioni, disturbi come la scoliosi
  •  studiare alterazioni della forma del piede (piede piatto, piede valgo)

Preparazione / informazioni utili:

Non è necessaria alcuna preparazione specifica, solo per l’RX dell’addome è preferibile presentarsi a digiuno da 6-8 ore.

Durante l’esame radiologico, non si percepisce alcun dolore o fastidio.

Il paziente viene posizionato sull’apparecchio radiologico, secondo le posizioni e i decubiti previsti per lo studio del distretto in esame.

Durante l’esecuzione della radiografia il paziente è invitato a mantenere l’immobilità, e, in alcuni casi, a trattenere il respiro.

È molto utile il confronto con eventuali esiti di indagini radiografiche precedenti, che vanno consegnati al medico, al momento dell’esame.

Per non compromettere l’esito dell’RX, il paziente deve scegliere indumenti privi di bottoni, ganci o decori in pizzo, che potrebbero essere rilevati dal macchinario, falsando i risultati dell’indagine radiografica.

Precauzioni particolari vengono rivolte alle donne in età fertile.

In caso di gravidanza accertata o presunta, il medico radiologo valutata l’opportunità o meno di procedere all’esame, informerà in modo completo ed esaustivo la paziente sul rapporto rischio/beneficio derivante dall’esecuzione dell’esame radiologico.

Sarà sempre la paziente stessa a disporre della propria salute, esprimendo l’eventuale consenso alla radiografia.

Saranno sempre e comunque messe in atto tutte le strategie protettive necessarie, per ridurre al minimo le radiazioni assorbibili dal feto.

Oggi si stima che, salvo i casi di radiografia della colonna lombare, del bacino e dell’addome, la radiazione assorbita dal feto abbia valori pressoché nulli.

Di fondamentale importanza, poi, è il tipo di macchinario utilizzato per l’esecuzione dell’esame.

Il reparto di radiologia della Clinica Polispecialistica Cesmed è dotato di macchinari digitali di ultima generazione, grazie ai quali, riducendo al minimo la dose di radiazioni, si possono ottenere immagini ad altissima risoluzione.