Title Image

Osteopatia

Home  /  Osteopatia

Non è semplice spiegare cosa sia l’osteopatia.

Fondamentalmente perchè essa è molto complessa.

La medicina osteopatica è una pratica ancora non molto conosciuta, pur essendoci molte persone che ricorrono frequentemente a questa forma di terapia.

Nel sistema sanitario italiano ovviamente le metodiche d’intervento per le varie patologie meccaniche sono altre. Non è contemplata la figura dell’osteopata, come invece avviene in altri Stati, come ad esempio nel Regno Unito, ove l’osteopatia è medicina ufficiale dal 1992.

L’osteopatia è una pratica manuale che ha lo scopo, principalmente, di ripristinare le disfunzioni meccaniche presenti nel corpo.

Sono proprio tali disfunzioni, le responsabili di molti dolori e/o limitazioni funzionali, che colpiscono inevitabilmente le persone a qualsiasi età, infatti l’osteopatia trova indicazioni dal neonato alla persona anziana.

Per disfunzione meccanica, si intende che una parte del corpo (ad esempio alcune vertebre, un’articolazione, un tendine nella sua guaina, un muscolo, ecc) non è libera di svolgere la sua funzione.

Si parla di dolori di tipo meccanico, proprio perché vi è una restrizione del movimento meccanico di un tale settore e, quindi, non si tratta di malattia.

Ma l’osteopatia ovviamente è molto più complessa.

Essa infatti si occupa del trattamento di problemi cranio-sacrali, di problemi fasciali, di disfunzioni digestive, di dolori provocati da patologie, quali problemi linfatici, neurologici, ormonali, psicologici, gnatologici ecc.

osteopatia 2

Le indicazioni al trattamento osteopatico sono moltissime, ma riportiamo velocemente alcuni problemi di facile risoluzione attraverso l’osteopatia:

  •  mal di testa e cervicale
  •  nausea e senso di vomito, con o senza vertigini
  •  dolori intercostali
  •  dolori alle spalle, al gomito, alle braccia e alle mani
  •  dolori lombari
  •  discopatie (protrusioni o ernie)
  •  sciatica
  •  dolori alle anche, alle ginocchia, ai piedi
  • dolori addominali e viscerali • reflusso gastro-esofago
  •  senso di oppressione sternale
  •  problemi di blocchi articolari ed artrosi in generale
  •  importantissima nel neonato e nella donna in gravidanza (pre e post)
  •  di grande importanza, come affiancamento, in gravi patologie quali Parkinson, Sclerosi, Ictus ecc.
  •  importante nello sportivo (molte società sportive si avvalgono oggi della figura dell’osteopata)
osteopatia 3

Un paziente “osteopatico” è colui che lamenta sia un singolo dolore, ma specialmente dolori diffusi e disfunzioni generali, per interessamento di questi sistemi in maniera multipla.

Queste persone vengono inserite, molto spesso e facilmente, nei “pazienti fibromialgici”.

In questi pazienti il trattamento osteopatico rappresenta un aiuto non indifferente.

Il trattamento osteopatico non è invasivo, è privo di effetti collaterali negativi.

Molto spesso è l’unica soluzione se si desidera agire sulle cause del dolore e non sull’effetto, come generalmente avviene.

L’osteopata non fa massaggi, ma utilizza tecniche manuali specifiche, che hanno lo scopo di “correggere” un ingranaggio meccanico che “non funziona a dovere”.

Proprio questo è il fulcro del trattamento osteopatico e ciò che la persona dovrebbe capire per il proprio bene: una disfunzione meccanica non si corregge con un farmaco.

Non esiste ancora una pillola che sblocchi una vertebra.

Il farmaco agisce sull’infiammazione e sul dolore.

Non sulla causa, se essa è meccanica.

Prova ne è che, anche i farmacisti ed i medici, per questo tipo di problemi, ricorrono spesso ai trattamenti dell’osteopata.

Nella Clinica Polispecialistica Cesmed, prestano la loro professionalità esclusivamente osteopati laureati nel più elevato percorso europeo esistente, quello inglese.

Non sono fisioterapisti, massaggiatori o professori di ginnastica, che hanno intrapreso corsi di formazione domenicali.

Il trattamento osteopatico ha una durata di circa mezz’ora.

Questo tempo è più che sufficiente all’osteopata per agire sulle disfunzioni con efficacia.

Non trattandosi infatti di un massaggio, non è necessario un trattamento prolungato, onde evitare inutili e prolungate sollecitazioni.